Tag Archives: Hackett

Basket, Eurolega: Milano k.o. col Cska al supplementare

Due triple nel finale di Hackett fermano l’Olimpia che sfiora il successo contro i russi che restano al comando del torneo. Non sono bastate all’AX le fiammate di Punter, Delaney e Shields

Milano-Cska Mosca 87-91 dts

—  

Milano lotta con ferocia ma non riesce a fermare la marcia della capolista Cska. Gara vibrante con infinite emozioni con l’Olimpia che strappa l’overtime dopo una sciocchezza dell’ex Mike James. Nel supplementare è uno splendido Hackett a dare la spinta decisiva agli ospiti che accumulano numeri da corazzata: 12 successi consecutivi per gli uomini di Itoudis con Milutinov da record con 16 rimbalzi d’attacco a referto. Non sono bastate all’AX le fiammate di Punter, Delaney e Shields, oltre alla solida prestazione di LeDay.

La gara

—  

È Milutinov a premiare le mani veloci della difesa moscovita in avvio, la risposta biancorossa arriva dallo squillo di Punter, 3-4. Cska che va forte a rimbalzo sempre con il centro serbo in evidenza, ottimo movimento ed appoggio di Shengelia per il più 3 ospite, 5-8. Fatica in attacco l’AX ma regge il fortino dei padroni di casa grazie al sacrificio difensivo contro gli esterni dei russi, sorpasso siglato da LeDay, 9-8. Fiammata russa con Hilliard e Shengelia a dare la spinta alla truppa di coach Itoudis, 9-14. Mescola le carte Ettore Messina che da spazio a Rodriguez, botta e risposta tra Hines ed Hackett, i più brillanti tra i vari ex della sfida, 15-17. Ancora silente invece James che sbatte spesso contro il muro milanese, LeDay sfrutta un sontuoso assist di Rodriguez mettendo il morbido jumper che vale la parità alla prima sirena, 17-17. Gara intensa e ruvida nei contatti, tanta sofferenza a rimbalzo per l’Olimpia, due splendide conclusioni di Hackett lasciano avanti gli ospiti, 21-26 dopo il botto di Strelnieks. Milano si affida alla verve di Shields, il Cska non molla la presa approfittando dell’antisportivo assegnato a Tarczewski, 25-31. Hackett illumina la scena sui due lati del campo, l’ex pesarese arma la mano di James che si sblocca con la comoda tripla del più 9, 27-36. L’esperienza e la classe di Rodriguez tengono a contatto l’AX che, nonostante nessuna tripla a referto ed il dominio moscovita a rimbalzo, resiste a meno 6 alla pausa lunga, 33-39. Dopo l’intervallo Milano da battaglia con LeDay protagonista, due liberi di Punter riportano i padroni di casa ad un solo possesso, 39-41. Prova a ripartire il Cska con Voigtmann ma LeDay trova anche la prima tripla del match dell’Olimpia, aprono il fuoco anche Shields e Punter ed arriva l’agognata parità a quota 48. James inizia a carburare e gli ospiti riprendono energia, Punter resta un demonio in transizione, l’ex Virtus Bologna “scherza” contro Kurbanov ed è ancora parità, 53-53. Sale di colpi anche la difesa biancorossa, Datome mette la freccia con uno splendido tiro in allontanamento, 55-56. Voigtmann e James prendono fuoco nel finale di terzo periodo, Delaney ha la forza per un clamoroso buzzer beater per il meno 1 alla penultima sirena, 58-59. Spettacolo ed intensità degni di una match da puro stile playoff anche in apertura di ultima frazione. Lotta l’Olimpia nonostante i 4 falli per Tarczewski e LeDay, Rodriguez firma il nuovo sorpasso con un’invenzione a centro area, 67-66. Esce di scena Tarczewski, resta l’equilibrio con Milutinov ormai da record a rimbalzo d’attacco, 73-74 siglato da Shields. Impazza anche James in un secondo tempo da ex al curaro, deraglia Punter contro Shengelia ma il prezioso recupero di Delaney regala all’AX l’acuto del meno 1 di LeDay, 77-78 con 39 secondi da giocare. Assalto all’arma bianca di James beffato dal ferro, Milutinov fa solo 1/2 ai liberi e Delaney impatta con un canestro da campione, 79-79. Un fallo dello stesso Delaney regala a James la possibilità del nuovo sorpasso dalla linea della carità. L’ex Pana, in veste natalizia, commette un’autentica follia sparando il secondo libero sul tabellone lasciando a Milano la chance per la vittoria. Delaney scarta il regalo dando una palla geniale ad Hines che però stecca il primo libero ed è overtime, 80-80. Nel prolungamento prova a scappare il Cska, James va assai meglio come assistman, due gemme che Kurbanov e Hackett tramutano nel più 5, 82-87. L’AX si aggrappa ad un commovente LeDay, il Cska non trema, la bomba dall’angolo di Hackett profuma di vittoria, 84-90. Finisce le energie la truppa di Ettore Messina con Shields che mette sul ferro la tripla della speranza, di Hackett il libero della staffa, 84-91.

AX MILANO:LeDay 21, Punter 17, Delaney 14

CSKA MOSCA: James 20, Hackett 19, Milutinov 17


Go to Source
Author: Marco Taminelli